fbpx Skip to main content

Con remarketing si intende una strategia volta al recupero dell’utente che ha lasciato i suoi dati ma non ha completato l’azione desiderata sul sito. Si tratta principalmente di creare una campagna email o di fare upselling e cross-selling sui clienti esistenti.

Pensiamo, ad esempio, all’invio di email basate sulla cronologia di navigazione o di promemoria che rimandano al carrello abbandonato e così via. Per la sua efficacia il remarketing è una strategia usata anche da grandi brand come Amazon, ma che anche la piccola impresa può applicare per aumentare il tasso di conversione del sito web e dell’eCommerce.

La più grande sfida di chi fa remarketing è convincere la persona ad aprire la email ricevuta e interagire con il contenuto e per questo è importante lavorare a livello di copy del messaggio e oggetto della mail, creando contenuti interessanti e pertinenti che spingano all’azione. In molti casi l’azienda propone uno sconto o la consegna gratuita facendo leva sull’urgenza. La seconda sfida di chi fa remarketing è evitare che la mail finisca nello spam chiedendo ai contatti che si iscrivono alla newsletter di contrassegnare il cliente come non spam e facendo attenzione a parole che attivano i filtri antispam come Compra Subito, Super Sconto, Guadagna e Gratis e adottando soluzioni tecniche che possano assicurarci in qualche modo che la mail arrivi a destinazione. Inviare la mail giusta al momento giusto permette di aumentare il CTR, soprattutto se si lavora con liste segmentate e contenuti personalizzati.

Come fare remarketing?

La tecnica del remarketing funziona soprattutto con i consumatori interessati ai prodotti, ma che hanno abbandonato il carrello perché non sono pronti all’acquisto. In questo caso con una valida strategia di remarketing basata su engagement (interazione) e comprensione del customer journey (il percorso che il nostro cliente esegue prima di acquistare o contattarci) permette di far superare le barriere all’acquisto del consumatore. Vediamo alcuni modi per fare remarketing.

1. Offerte a tempo o disponibilità limitata che fanno leva sul principio di scarsità e lavorano sull’acquisto d’istinto del consumatore, che vede nel prodotto un’offerta esclusiva da non lasciarsi scappare.

2. Recupero del carrello: si tratta di comunicazioni che ricordano i prodotti in sospeso nel carrello online e prevedono uno sconto o un’offerta speciale per riportare gli utenti al processo di acquisto abbandonato in precedenza.

3. Upselling e cross-selling: si tratta di offrire al cliente un prodotto migliore di quello che sta per acquistare o uno correlato. Per capire meglio questa tecnica basta pensare alla sezione di Amazon dedicata ai prodotti correlati o quella con “Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…”.

Quali sono i vantaggi del remarketing

Fare remarketing significa usare un potente strumento di branding che entra nella routine del consumatore e lo apre a nuovi acquisti in modo poco invasivo. La campagna di remarketing si caratterizza per:

  • Tempestività: le comunicazioni sono inviate in modo automatico e in tempo reale da strumenti e tool che intercettano l’utente appena abbandona il sito e quando il suo interesse per il prodotto è alto, ottimizzando il ROI – Return On Investment;
  • Personalizzazione: la campagna di remarketing è personalizzata e per questo più efficace;
  • Efficacia: il remarketing aumenta le percentuali di incasso dato che i consumatori che conoscono e hanno interagito con l’azienda hanno il 20% di probabilità in più di acquistare.

Remarketing: un modo per entrare in contatto con i clienti

Il remarketing è una strategia efficace e la consigliamo a chi vuole mettersi in comunicazione con i clienti dato che, pur con l’obiettivo finale della vendita, si mantiene il legame con i lead. Chi mantiene alto il ricordo del prodotto nella mente dei consumatori può sviluppare un rapporto di fiducia e dare vita ad una relazione preferenziale che porta alla conversione. Ogni acquisto è in parte ragionamento logico, ma in buona parte emozionalità del consumatore, per questo le tecniche di remarketing sono strategie necessarie per far crescere le nostre conversioni.

Chiara Mastroleo

Author Chiara Mastroleo

Chiara Mastroleo, consulente Seo e Google Ads con il pallino per la scrittura. Non trascorre un solo giorno senza formarsi, per lei il “blocco dello scrittore” è solo una leggenda metropolitana. Ama la filosofia, leggere classici, e iniziare le sue giornate con un caffè macchiato mentre è intenta a stilare una to-do list per avere tutto sotto controllo. È metodica e adora l’ordine (fisico e mentale), il suo lavoro per lei è una continua sfida a fare sempre meglio.

More posts by Chiara Mastroleo

Leave a Reply