Cosa è un chatbot e come si installa su WordPress

Di 29 Agosto 2021Marketing
chatbot

Anche le piccole imprese oggi più che mai possono beneficiare di un chatbot per rispondere alle domande comuni. Una automatizzazione utile, da considerare come sistema ausiliario di comunicazione per restare in contatto con i clienti.

Ma cosa è ed a cosa serve un chatbot?

Forse non lo sai, ma il chatbot è una forma di Intelligenza Artificiale (AI) accessibile anche da chi usa WordPress e permette di fornire un servizio di comunicazione oggi fondamentale su ogni sito web.

Grazie al chatbot le aziende possono fare diverse cose come conversare con i visitatori del sito web, fornire informazioni, raccogliere dati e indirizzare l’utente su risorse chiave, sottolineare l’importanza di alcune call to action e tanto altro ancora.

Appare evidente come la tecnologia sia diventata sempre più accessibile e intuitiva e oggi tutti coloro che hanno un sito web realizzato in WordPress possono integrare facilmente un chatbot.

Quali tipi di chatbot esistono?

Oggi sono stati sviluppati diversi tipi di chatbot pensati per svariati utilizzi. Ci sono i chatbot che fanno un servizio di assistenza clienti, rispondendo alle domande 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 o quelli al servizio della sezione vendite e marketing. In ogni caso esiste il chatbot giusto per ogni azienda, dalla più piccola alla grande multinazionale.

Come aggiungere un chatbot al sito WordPress?

Il modo migliore per aggiungere un chatbot al proprio sito WordPress è installare il plugin WP Chatbot, creato sull’applicazione Facebook Messenger che offre accesso ad oltre 1,3 miliardi di utenti del servizio di messaggistica più usato al mondo. Vediamo come fare.

1. Installare e attivare WP Chatbot

2. Collegare WP Chatbot all’account Facebook accettando i termini di utilizzo e personalizzando le impostazioni di condivisione. In contemporanea apparirà l’elenco di pagine Facebook associate al tuo account e potrai selezionare quella usata dal chatbot. A questo punto si può iniziare a personalizzate il bot nella pagina di configurazione.

3. Impostare le risposte del Chatbot e inserire il messaggio di benvenuto per gli utenti in modo da accoglierli con una formula personale e coinvolgente. Si può attivare anche il servizio di risposta per raccogliere i dati e i dettagli di contatto degli utenti e personalizzare le domande di lead qualifier per avere ancora più informazioni sul potenziale cliente. Le opzioni di WP Chatbot sono tante e chi non vuole acquistare la versione Premium trova già nella versione Free il necessario per integrare un chatbot sul suo sito WordPress.

4. Testare il bot: dopo aver aggiunto le domande si può testare il bot per vedere se tutto funziona correttamente sulla base di determinate parole chiave come “prezzi”, che fa comparire un messaggio di risposta con la proposta dei diversi piani. Quando si è soddisfatti del test si può passare alla configurazione finale, cambiando il colore del chatbot o scegliendo su quali pagine non farlo apparire.

Dalla stessa schermata puoi vedere i nuovi lead che hanno interagito con il chatbot e studiare un modo per convertirli e trasformarli in clienti. Sicuramente il chatbot è un modo originale per rendere più dinamica la relazione con gli utenti del sito web e convincerli a contattare l’azienda per avere maggiori informazioni su prodotti e servizi.

Basta avere un plugin come WP Chatbot e un sito WordPress per scoprire tutti i vantaggi di questa tecnologia e offrire agli utenti un servizio di assistenza costante, preciso e puntuale. I vantaggi del chatbot stanno proprio nella migliore relazione tra azienda e potenziali clienti e il chatbot WordPress permette di rispondere ai quesiti più comuni in modo veloce, proprio come richiede il consumatore moderno che ha poco tempo a disposizione.

Forse non è ancora in grado di sostituire del tutto un’assistenza dedicata fatta da un operatore esperto, ma sicuramente può essere utile a quelle aziende che cercano un supporto per allegerire la mole di lavoro del customer care ed automatizzare parte del processo di assistenza ai clienti.

Chiara Mastroleo

Autore Chiara Mastroleo

Chiara Mastroleo, consulente Seo e Google Ads con il pallino per la scrittura. Non trascorre un solo giorno senza formarsi, per lei il “blocco dello scrittore” è solo una leggenda metropolitana. Ama la filosofia, leggere classici, e iniziare le sue giornate con un caffè macchiato mentre è intenta a stilare una to-do list per avere tutto sotto controllo. È metodica e adora l’ordine (fisico e mentale), il suo lavoro per lei è una continua sfida a fare sempre meglio.

Altri articoli di Chiara Mastroleo

Partecipa alla discussione