Come vendere online su Amazon

Di 27 Maggio 2020Marketing
conviene vendere su amazon

Se sei un imprenditore del settore del commercio, ed hai trovato questo articolo, molto probabilmente stai valutando di vendere i tuoi prodotti online e stai pensando di sfruttare la piattaforma Amazon per la vendita;  ma come vendere online su Amazon e soprattutto conviene vendere su Amazon?

Ovviamente è la prima e legittima domanda che qualsiasi imprenditore del tuo settore si fa se ha intenzione di “affacciarsi” al mondo del commercio sul web. Ti voglio subito dire la verità, probabilmente sei in netto ritardo. Molti dei tuoi concorrenti a questo punto sappi che si sono già attrezzati, ed avrai davanti a te una schiera di competitor pronti a mantenere la loro leadership online.

Come vendere online su Amazon: conviene davvero?

Nonostante tutto, ti tranquillizzo subito con un SI!  Il fatto che sei in ritardo sicuramente non è un fattore positivo, ma con un buon lavoro/investimento in risorse di tempo e denaro, potrai colmare il “gap” e ritagliarti la tua fetta di mercato.

Devi considerare infatti che il mercato online, sebbene esiste da un po’,  si sta evolvendo in maniera esponenziale, tra piattaforme e tecnologie che di giorno in giorno aprono nuovi canali, e nuovi obbiettivi. Amazon in questo ovviamente ad oggi è leader indiscusso.

I numeri sono arrivati grazie ad una strategia precisa con cui Jeff Bezos, senza ombra di dubbio, ha fatto la storia di Wall Street, riscrivendo in parte il modo in cui una società quotata in borsa viene valutata dagli azionisti (Ecco un approfondimento). Inoltre il team tecnologico e decisionale di Amazon è sempre attento a creare strategie di “aggancio” del cliente che altre piattaforme non hanno, o non possono avere ancora, che sono sempre frutto della vision che il suo creatore porta avanti da ormai più di venti anni.

Amazon insomma, grazie al suo strapotere che ormai si espande in diversi settori, punta a fidelizzare il cliente, in linea con uno dei tre punti cardine “l’ossessione per il cliente” a cui Bezos fa sempre cenno, (vedi Amazon Prime, Amazon Music, Amazon Video) e per il tuo store oggi, essere su Amazon con prodotti competitivi significa sicuramente fatturare, ovviamente se si seguono determinati accorgimenti. Attenzione però, come per tutte le cose, alla domanda: “Conviene vendere su Amazon?” dopo aver risposto “SI”, dobbiamo avvisarti che ci sono pro e contro.

Indice:

Come vendere online su Amazon, conviene?

Pro di vendere su Amazon

Contro di vendere su Amazon

Quanto costa vendere online su Amazon?

Tabella dei costi di commissione per categoria

Come gestire le vendite su Amazon

Come qualificarsi per le spedizioni Prime

Come posso far crescere il mio brand?

Conviene vendere su Amazon oppure no?

Si, infatti, sebbene Amazon è dalla parte del cliente fino a rimetterci (lo dice la storia dei suoi passati deficit), meno si può dire per i venditori, che si vedono privati di alcuni semplici ma importanti “fondamentali” della vendita, che non permettono di sviluppare sul lungo periodo un rapporto diretto con i “propri” clienti.

Amazon infatti è ben attenta a mantenere avanti al vostro brand il suo prima di tutto, e sebbene ti permette fare alti volumi di vendita (con tanto lavoro), non ti permette in realtà di mettere in evidenza il tuo marchio, un aspetto fondamentale nel rapporto cliente/venditore.

I “pro” di vendere online su Amazon

  • Fare cassa subito: se avete dei prodotti che sapete essere molto concorrenziali rispetto al prezzo e la qualità, Amazon è sicuramente una piattaforma “meritocratica”. Il suo algoritmo in base al prezzo e altri importanti fattori come la percentuale di ordini consegnati senza problemi, i feedback ed altri dettagli, vi metterà in prima posizione per la vendita di quel prodotto rispetto alla concorrenza, conquistando la famigerata “buy box“. Questo si rivela in un alto numero di vendite che può essere immediato.
  • Sistema delle recensioni: le recensioni e le prime vendite vi permetteranno anche di cominciare a creare il vostro portfolio clienti positivo. Questo per un’azienda che si affaccia sul web è importante in vista di avviare strategie di remarketing attraverso newsletter o altri servizi.

I “contro” di vendere online su Amazon

  • Il vostro brand non esiste: Amazon sulla sua piattaforma fa di tutto per nascondere al cliente finale il brand del vostro store. Alcuni clienti infatti non sanno neanche quale sia il nome del negoziante dal quale hanno comprato e si affidano ad Amazon in maniera “cieca”.
  • Essere primi è un lavoro: Sebbene avete il prodotto con il prezzo migliore non sempre potrete essere primi facilmente. Ci sono molti concorrenti che conoscono le diverse tecniche avanzate di posizionamento e impararle e metterle in pratica ha un costo in termini di tempo e soldi. Inoltre conquistare la prima posizione richiede un lavoro continuo in modo da mantenere un profilo venditore sempre di alto livello.
  • Molta concorrenza: Siete ovviamente in concorrenza diretta con competitor che esistono su Amazon da diverso tempo e per questo motivo avere la meglio su un singolo prodotto non è facile se non decidete delle strategie di vendita sui prezzi. In alcuni casi vengono in aiuto sistemi di repricing automatico i quali però hanno un costo e vanno gestiti.

Quanto costa vendere online su Amazon?

Su Amazon è possibile iscriversi come venditore ed attivare due tipologie di account, Account base o Account Pro. Con entrambe puoi vendere i tuoi prodotti ma ci sono delle differenze per quello che riguarda i costi e le funzionalità che puoi attivare. Su entrambi però vi è un costo denominato “commissione di segnalazione” che varia dal 6% al 20% e cambia a seconda della categoria (trovate la tabella dei costi appena sotto alla descrizione degli account).

  • Account Base: è la tipologia di account che non ha un costo fisso mensile ma di contro non gode di vantaggi importanti come il caricamento tramite feed o API, (permette solo il caricamento manuale dei singoli prodotti sulla piattaforma). In più, altro grosso limite che presenta questo tipo di account è il massimo di 40 prodotti che è possibile vendere al mese su Amazon, attenzione, non ci riferiamo al numero dei prodotti in listino, ma al numero di vendite mensili possibili.
  • Account Pro: l’account Pro prevede un costo fisso mensile di 39,90 € è la soluzione per tutti coloro che hanno un buon numero di prodotti da dover vendere e gestire, e sicuramente è la tipologia di account più adatta a quei venditori che hanno un’attività con un listino importante in termini di numero e varietà di prodotti.

Tabella delle percentuali per la commissione di segnalazione Amazon

Categoria - % commissione per segnalazione*

  • Prodotti Stampati 3D. 12%
  • Accessori per dispositivi Amazon  45%
  • Automotive & Powersports  12%
  • Prodotti per bambini  8%
  • Bellezza  8%
  • Libri  15%
  • Macchine fotografiche  8%
  • Dispositivi cellulari  8%
  • Abbigliamento ed accessori 17%
  • Collezionismo – Libri 15%
  • Collezionismo – Monete 15%
  • Collezionismo – Sport ed intrattenimento 15%
  • Elettronica di consumo 8%
  • Accessori elettronici 15%
  • Belle arti 20%
  • Mobili e decorazioni 15%
  • Carte regalo 20%
  • Drogheria e cibo gourmet 8%
  • Salute e cura della persona 8%
  • Casa e giardino 15%
  • Industriale e scientifica 12%
  • Gioielleria 20%
  • Cucina 15%
  • Bagagli ed accessori da viaggio 15%
  • Principali elettrodomestici 15%
  • Musica 15%
  • Strumenti musicali 15%
  • Prodotti per ufficio 15%
  • Prodotti da esterno 15%
  • Personal Computers 6%
  • Scarpe, borse ed occhiali da sole 18%
  • Software & Computer/Video Games 15%
  • Sports 15%
  • Strumenti e fai da te 15%
  • Giocattoli 15%
  • Video & DVD 15%
  • Video Game Console 8%
  • Orologi 16%
  • Altro 15%

*Sicuramente avete trovato la categorie di riferimento più adatta alla vendita dei vostri prodotti, per dettagli più precisi su percentuali e per aprire il vostro account che sia “base” (individual) o “pro” (professional) non dovete far altro che collegarvi a questo indirizzo, dove Amazon inoltre ha messo a vostra disposizione un tool per il calcolo delle spese/investimento a seconda del profilo che scegliete di attivare, davvero utile.

Come gestire le vendite su Amazon

Se non avete proprio idea di come si gestisce il “Seller Central” (questo è il nome della piattaforma che vi permette di gestire prodotti ed ordini che arrivano da Amazon), il mio consiglio è quello di studiare bene potenzialità e funzioni, comprese le impostazioni, oppure, come nel caso di molti nostri clienti, affidarvi a dei professionisti che abbiano esperienza di vendita sulla piattaforma.

Il problema di Amazon infatti è riuscire a “stare dietro” alle molte regole/lavoro che la vendita online dei prodotti prevede. Dalla semplice reperibilità dei codici EAN, l’utilizzo di un eventuale gestionale collegato al nostro sito e loro inserimento, fino al customer care per le vendite e domande che arrivano dai potenziali clienti, tutto questo di tramuta in un lavoro importante, che a pieno regime dovrebbe prevedere professionisti qualificati che lo gestiscono.

Ovviamente, inizialmente è impensabile nella pratica poter pensare di gestire ed organizzarsi per la vendita se non abbiamo idea di cosa fare, e quali volumi di vendita avremo. Per questo che il nostro consiglio è quello di affiancarsi ad un consulente valido che vi possa guidare nella pratica e con esperienza a inserirvi in questo mercato, gestir nella pratica la piattaforma, ed eventualmente guidarvi in una crescita con un obbiettivo chiaro.

Come qualificarsi per le spedizioni Prime

Amazon a seconda dei risultati che riusciamo ad ottenere rispetto ai suoi clienti (non mi sono sbagliato, sono i suoi clienti 😉 ) ti permette di accedere ad una serie di servizi che possono far aumentare di molto il fatturato mensile, ma che richiedono a loro volta degli altissimi standard di qualità, che si raggiungono in tempi precisi e pretendono un lavoro perfetto da parte nostra (spedizioni e gestione del cliente).

Su tutti l’accesso ad Amazon Prime, che permette ai nostri prodotti di fregiarsi del marchio “Prime con Spedizioni Premium superveloci che Amazon riserva ai clienti che attivano il servizio in abbonamento, che nell’ultimo anno ha aiutato la piattaforma ad incassare circa 1,4 miliardi di Dollari.

Per qualificarsi per le spedizioni Amazon Prime dovrai necessariamente vagliare tutti gli standard richiesti, (molto stringenti ma non impossibili) ti consiglio di leggere l’ottimo approfondimento presente a questo indirizzo.

Vendere online su Amazon ed il tuo brand

A questo punto, se hai intenzione di vendere su Amazon, sappi che la scelta più intelligente che puoi fare è sfruttare le vendite che fai su Amazon per foraggiare il tuo business online, ed investire in un e-commerce tutto tuo. Ti parlo chiaramente, L’ e-commerce è un lavoro a parte, e attiva tante altre dinamiche (presto farò un articolo seguici ) che prevedono investimenti e tanto lavoro. Ma anche in questo caso se abbiamo lo scopo di farci conoscere online, espanderci, e crediamo nei prodotti che offriamo, non possiamo far altro che investire in questo senso.

“PROVARE A INVESTIRE, ALLA FINE, È LA SCOMMESSA DI OGNI IMPRENDITORE.”
Giorgio Sanna

Autore Giorgio Sanna

SEO & SEM, Founder di Webita, blogger ed appassionato di Tecnologia. In Webita sono l'esperto in posizionamento di siti web e digital marketing. Dopo diverse esperienze sul web ed in agenzia, ora offro le mie competenze per aziende e professionisti.

Altri articoli di Giorgio Sanna

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.