Newsletter: come scrivere una mail ed aumentare il tasso di apertura

Di 14 Agosto 2019Marketing
Newsletter

Hai in mente di creare una nuova newsletter per raggiungere il tuo obiettivo ma non sai come comunicare in modo giusto il messaggio? Okay bene, catturare l’attenzione del tuo pubblico con una mail non è certo un’azione così semplice come può sembrare.

Scrivere l’e-mail perfetta è qualcosa che tutti sperano di poter raggiungere perché quest’azione potrebbe portare diversi vantaggi, come ad esempio:

  • catturare l’attenzione dell’utente
  • portare l’utente verso un’azione concreta (clic, vendita, download, ecc.)

I contenuti che sono in grado di colmare un bisogno specifico sapranno anche soddisfare il tuo obiettivo di business.

Com’è possibile scrivere una mail e aumentare il tasso di apertura?

  1. STRATEGIA
    Come prima cosa è opportuno pensare alla strategia, quella giusta che potrebbe portare al massimo risultato possibile. Prima di scrivere il testo perfetto, devi capire chi sono i tuoi destinatari, alle loro esigenze e aspettative, come abbiamo scritto nel precedente articolo sulle Regole del marketing.
  2. MITTENTE
    È importante capire a chi scriviamo. Solo così possiamo capire in che modo comunicare, quale tono di voce impostare, e come il pubblico preferisce ci rivolgessimo, questo passaggio in realtà lo affrontiamo già nella strategia, ma nel caso della newsletter un secondo ragionamento apposito andrebbe fatto, in quanto può cambiare il sottogruppo di riferimento del nostro pubblico.
  3. PERSONALIZZAZIONE DEL CONTENUTO
    Una mail “perfetta” è quella che viene personalizzata nel contenuto. Gli utenti vogliono sentirsi sempre i veri protagonisti delle mail che ricevono: per questo motivo è bene chiamare i destinatari per nome, e scrivere dei contenuti che possano trovare delle soluzioni per i bisogni di quel segmento di pubblico.
    Se un utente si rende conto che la tua mail è un tentativo (vano, a questo punto) di sparare nel mucchio, non la apre per niente! Il tasso di apertura diminuisce, e aumenta quello delle persone che vogliono disiscriversi alla tua newsletter.
  4. OGGETTO DELLA MAIL
    L’oggetto della mail non è un elemento da trascurare, anzi è qualcosa che dev’essere decisivo per aumentare il tasso d’apertura.

Come scrivere l’oggetto della newsletter 

– Deve essere breve
Considera che un utente è solito aprire la sua mail da dispositivo mobile dove solitamente si leggono solo le prime 4/7 parole, il resto è inutile. Quindi concentra il tuo messaggio in poche parole. Se ti dilunghi non fai altro che perdere tempo e il rischio è di rendere tutto vano.

– Evita l’uso di alcune parole
Spesso alcune mail vengono viste come spam dagli utenti perché contengono parole che attivano le protezioni. Parole come “gratis”, “sconto”, “free”, ecc.
Chiaramente non è solo utilizzando questi termini a determinare il fallimento o meno di una newsletter ma l’unione di più elementi come ad esempio la reputazione del dominio, il fatto di aver usato poco testo, la quantità di invii della mail, le immagini utilizzate.

La newsletter perfetta non esiste!

Chiariamo subito una cosa: non esiste la formula perfetta o l’e-mail perfetta per rendere un messaggio efficace. La cosa da non tralasciare mai è l’osservazione. Solo quello può fare la differenza, la capacità cioè di analizzare i dati che stai raccogliendo dal lancio della tua newsletter. Traccia le conversazioni e misura cosa fa il tuo pubblico per capire qual è la strada giusta da seguire. Oltre che ovviamente cercare di creare un contenuto interessante, ricorda di fare attenzione alla compatibilità con tutti gli schermi, all’esperienza utente, i link e la firma, che per combattere i filtri anti-spam devono essere con precisi requisiti (azienda, contatti e link per rimuovere eventuali iscrizioni).

Questi sono solo alcuni spunti e consigli che ti torneranno utili per costruire la tua mail perfetta, quella che permette di ottenere conversioni o quanto meno aumentare il tasso di apertura. Il resto deriva dall’esperienza e dallo studio costanti dei dati che otterrai nel tempo! Se vuoi usufruire di un servizio professionale di newsletter contattaci direttamente dalla pagina del nostro servizio Webita SITE, ti offriremo le informazioni necessarie per utilizzare la tua piattaforma professionale 😉

Chiara Mastroleo

Autore Chiara Mastroleo

Altri articoli di Chiara Mastroleo

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.