Customer Retention: come fidelizzare i clienti sui social network

Di 15 Gennaio 2019Marketing
fidelizzare i clienti

Con il termine Customer Retention si intende la capacità di un’azienda di “trattenere i clienti”  e quindi fidelizzare le persone che decidono di acquistare i nostri prodotti o servizi. Questo dato si fa molto importante nel Digital marketing in tutti i casi, ma ancora di più quando abbiamo un e-commerce e vogliamo che le vendite effettuate online siano sempre in crescita, creando recensioni positive e clienti soddisfatti (possibili Ambassador del nostro brand).

Più volte sulle pagine social aziendali siamo davanti ad una serie di post e informazioni sui prodotti o i servizi che l’attività offre. Di base questo tipo di gestione della pagina aziendale può davvero essere efficace? Possiamo davvero sostenere di lavorare al meglio nella gestione della nostra pagina social aziendale in questo modo?

Ci sono diverse strategie che possiamo applicare “fuori dai social” per poter fidelizzare i clienti, vedi newsletter, buoni, sconti ed altro, ma se vogliamo utilizzare Facebook o altre piattaforme social che strategia dobbiamo applicare?

Fidelizzare i nostri clienti sulla pagina social aziendale

La pratica di presentare sconti per i nostri seguaci della pagina o offrire servizi speciali ormai a distanza di diversi anni dall’esistenza delle “pagine aziendali” ha abituato i nostri follower, e oggi la pagina Facebook può essere di successo solo se curata e utilizzata nel giusto modo.

Ovviamente in questo articolo non affronteremo un ampio argomento come quello della “Digital Strategy” ma ci soffermeremo nello specifico su cosa ed in che modo pubblicare le novità sulla nostra pagina, in modo da avere un seguito attivo.

Se a monte di tutto ci devono essere dei punti chiave che ci permettono di individuare degli obbiettivi chiari ed un pubblico di riferimento, oltre che realizzazioni grafiche di buon livello per eventuali immagini profilo e copertine, possiamo dire che, più in generale, puntare verso l’engagement (l’interazione sui post e sulla pagina) può essere un obbiettivo molto valido per fidelizzare i nostri utenti e creare un pubblico attivo, che nel caso scelga un acquisto diretto, si potrebbe più facilmente inserire tra i clienti fidelizzati.

Emozionare i propri utenti

Questo lo sa bene chi ad esempio sfrutta la propria pagina per pubblicare post che apparentemente sembrano non presentare nessun prodotto o servizio, ma fanno breccia nell’interesse del pubblico e creano interazioni come “mi piace” e condivisioni che ci permettono di far conoscere meglio brand, prodotti e servizi in maniera indiretta.

Ci sono diverse attività che fanno questo, ed è ormai quello che può fare la differenza nella gestione di una qualsiasi pagina social aziendale.  Ad esempio Blogmeter in un articolo dello scorso novembre, ci riporta i migliori post del settore Pet Food. In nessuno di questi esempi “vincenti” viene minimamente puntata l’attenzione sul prodotto o l’offerta nello specifico, ma piuttosto sul cercare di suscitare un’emozione all’utente.

Questo ovviamente non significa che il nostro prodotto non deve essere conosciuto o sponsorizzato, ma deve essere fatto facendo leva sulla forza del nostro prodotto, del brand, puntando sulle emozioni che possiamo suscitare grazie alla nostra professione.

In quest’ottica la gestione della nostra pagina social prenderà una piega diversa, e potremo capire meglio come ed in che modo colpire l’attenzione degli utenti online.

Come si colpisce l’attenzione degli utenti social?

Su Facebook il grado di attenzione degli utenti è molto basso purtroppo. Calcolando che ormai più del 80% di visite deriva da smartphone, gli utenti nel tempo si sono abituati a scorrere la Timeline molto velocemente, a volte in maniera davvero superficiale e meccanica.

Per questo si fa importante lo studio preliminare del proprio pubblico di riferimento, cercando di capire cosa davvero può suscitare l’interesse delle persone che ci seguono, e successivamente studiare in che modo la nostra azienda può colpire queste persone con informazioni utili, grafiche e contenuti vicine alla loro vita quotidiana, e diverse altre strategie simili.

Sapere “emozionare i propri seguaci” attirando la loro attenzione in maniera positiva, si trasformerà in percezione positiva del nostro brand, a favore di numeri di engagement sempre in crescita. I social ovviamente sono solo una delle componenti della nostra Digital Strategy, che deve essere coordinata con Ads pubblicitari, SEO, e diverse altre attività, nel nostro precedente articolo sulle 6 regole del marketing potrete trovare altre informazioni per portare avanti una strategia più completa.

Giorgio Sanna

Autore Giorgio Sanna

SEO & SEM, Founder di Webita, blogger ed appassionato di Tecnologia. In Webita sono l'esperto in posizionamento di siti web e digital marketing. Dopo diverse esperienze sul web ed in agenzia, ora offro le mie competenze per aziende e professionisti.

Altri articoli di Giorgio Sanna

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.